25 Novembre 2020

Città del Capo, la diversità delle sue spiagge

Per coloro che volessero rilassarsi e divertirsi, soggiornando magari in Africa e soprattutto in un luogo ideale in cui ammirare dei paesaggi mozzafiato e degli ambienti selvaggi, allora il Sudafrica rappresenta la meta ideale. Questo Paese offre infatti diverse località, parchi, siti in cui il divertimento ed il relax si possono abbinare alla bellezza della natura. E se poi si è anche amanti del mare, ecco che si può optare tra tantissime mete da scoprire e visitare, magari tuffandosi in uno specchio d’acqua ed ammirando svariate specie animali.

Tutto questo è possibile farlo grazie ad un viaggio in Sudafrica ed alle moltissime offerte proposte da tour operator ed agenzie turistiche, come ad esempio la Travel Design di Roma. Tra le bellezze naturali più suggestive, particolarmente celebri ed apprezzate sono le spiagge della capitale del Paese, Cape Town (o, in italiano, Città del Capo). Tuttavia, è bene ricordarlo, esiste una netta diversità delle spiagge di Città del Capo, che può far optare per alcune piuttosto che altre. Andiamo a scoprire quale sia tale diversità.

Le differenze delle spiagge di Cape Town

Una prima diversità è quella prettamente geografica, infatti vi sono spiagge situate sulla costa atlantica ed altre, quelle in particolare della False Bay, che si affacciano invece sull’oceano indiano. E tale differenza si evidenzia poi anche a livello climatico ed ambientale. Infatti, gli arenili situati sull’oceano Atlantico tendono ad essere maggiormente esposti al vento e presentano, pertanto, temperature più basse in confronto alle spiagge poste di fronte all’oceano Indiano, ben più protette.

Anche la temperatura del mare nelle due zone risulta essere differente. Difatti, la media annuale registrata nelle acque della costa atlantica si attesta in genere intorno ai 13°C, mentre quella della False Bay, sulla costa orientale, arriva a 17°C. Altro elemento importante di diversità tra le due aree è la presenza di squali. Nella zona atlantica tali animali affascinanti ma temibili sono del tutto assenti, mentre nei pressi di False Bay essi si riproducono, quindi possono condizionare la libertà di farsi un tuffo in mare.

Le località più belle dove prendere il sole e fare bagni

Numerose sono le spiagge presenti sia nell’area atlantica che in quella posta di fronte all’oceano indiano. Per quanto riguarda la prima, celebri e molto frequentati sono gli arenili di Sandy Bay, Clifton, Camps Bay, Bloubergstrand beach e Llandudno beach. Per quanto concerne invece la seconda, i turisti e residenti tendono a frequentare soprattutto Boulders beach, St.James beach, Fish Hoek, Bikini beach in Gordon’s Bay e Muizenberg beach.

Tantissimi i servizi presenti in queste spiagge, anche per gli amanti delle attività sportive all’aria aperta o le immersioni subacquee. Magnifici sono anche i paesaggi offerti e soprattutto gli ambienti naturali di cui si può godere: selvaggi ed incontaminati per la maggior parte. Un vero e proprio paradiso per coloro che amano la natura.