martedì, Luglio 16, 2024

Tra le mura della conoscenza: percorsi per il diploma in sede

Una delle più grandi difficoltà che si incontra in età adolescenziale, è sicuramente la scelta della scuola superiore che si vuole intraprendere.

È una scelta molto importante, perché decidere dove si vuole passare i successivi 5 anni, quali materie si desidera studiare e soprattutto come ci si vede e quale strada, se lavorativa o accademica, si intende intraprendere al termine della scuola superiore.

La scelta è ampia, ma si distingue principalmente in due categorie:

I licei

Sono particolarmente consigliati a chi intende proseguire gli studi con un percorso universitario, ma indipendentemente da cosa si farà in futuro, anche perché avere le idee chiare a 14 anni non è semplice, sono un ottimo modo per ampliare la propria cultura e per acquisire un metodo di studio e una formazione che difficilmente altri percorsi potranno fornire.

Che poi si opti per il liceo classico, lo scientifico, le scienze umane ecc è assolutamente soggettivo, e va valutato soprattutto in base a quelle che sono le proprie predisposizioni e passioni, oltre che considerando le materie che si preferiscono studiare o che più si avvicinano ai propri interessi.

Gli istituti tecnici

Pensati per l'ingresso al mondo del lavoro, preparano gli studenti soprattutto sotto un punto di vista tecnologico e scientifico, danno una buona base di cultura generale, e sono particolarmente indicati per chi non sa se cercare un'occupazione al conseguimento del diploma, o se iscriversi all'università.

Questa bivalenza è data dalla preparazione che forniscono, specifica per l'indirizzo che viene scelto, ma anche per la specializzazione che consente di raggiungere al termine dei 5 anni, rendendo i ragazzi dei tecnici specializzati, figura molto ricercata in termini occupazionali.

Gli istituti professionali

Sono scuole pensate per chi, al termine del percorso, desidera iniziare subito a lavorare.

Una volta scelto uno dei tanti indirizzi a disposizione, si passeranno i successivi anni ad acquisire competenze specifiche in quella materia, con molte ore spese nella pratica.

Uscendo da un istituto professionale si avranno le conoscenze idonee per entrare direttamente nel mondo del lavoro; vengono infatti preferiti da chi non ha intenzione di proseguire gli studi e da chi è deciso e determinato a fare quel tipo di lavoro di cui sceglie l'indirizzo.

I vantaggi della scuola in sede

Per quanto frequentare un istituto online abbia innumerevoli vantaggi e sia, a volte, l'unica strada percorribile per il conseguimento del diploma, entrare ogni mattina in una sede fisica ha dei benefici enormi:

  • i rapporti che si instaurano con i propri compagni di studio, che spesso rimangono anche al termine del percorso formativo, sono amicizie uniche che a volte diventano indissolubili e sopravvivono allo scorrere del tempo;
  • la complicità e la solidarietà forte e pulita che si manifesta tra i banchi di scuola, è un'esperienza unica che molto difficilmente viene ritrovata in un qualunque ambiente di lavoro;
  • durante le ore didattiche, si vivono dei momenti di spensieratezza e divertimento che da adulti, purtroppo, risulteranno essere sempre meno frequenti;
  • le gite che si fanno a scuola sono, per la maggior parte degli studenti, le prime vacanze (perché non vengono sicuramente viste come viaggi d'istruzione), che il ragazzo fa da solo senza i propri genitori.

Qualunque sia la tipologia di scuola scelta o l'indirizzo preferito, la cosa importante è che si affronta il percorso con serenità e buona volontà, perché i 5 anni che si passeranno nella scuola che si è scelta per il conseguimento del proprio diploma in sede, saranno, nel bene e nel male, anni indimenticabili, che spesso lasciano un segno anche negli anni a venire.