Pulire meglio, pulire più facilmente: gli impianti di aspirazione centralizzata

Avete mai sentito parlare degli impianti di aspirazione centralizzata? Si tratta di una scelta ancora piuttosto rara qui in Italia, ma che presenta una evidente serie di vantaggi e benefici sia tecnici che di comodità per i proprietari della case che decidono per l’installazione, i quali genericamente si dichiarano molto soddisfatti della scelta fatta. Scopriamo insieme perché.

Secondo la maggioranza delle persone che hanno installato un sistema di questo tipo nella propria casa, la caratteristica primaria che li ha convinti, e che li rende felici e soddisfatti, è che obiettivamente il livello di pulizia della casa è salito in maniera evidente: l’aspirazione va più in profondità, e quindi rimuove una quantità di sporco superiore, e annidata più a fondo. La ragione di questa differenza non è difficile da scoprire, ed è anzi, se vogliamo, quasi banale: rispetto anche al più sofisticato e moderno degli aspirapolvere, un sistema centralizzato ha sia una ventola più robusta che un motore nettamente più potente, e questo non può che risultare in una migliore qualità dell’aspirazione.

Proseguendo nella lista dei vantaggi derivanti dalla scelta dell’installazione di questo genere di dispositivo nella propria casa, ci sono prove evidenti che nelle case in cui si trovano impianti aspirazione centralizzata la qualità dell’aria è nettamente superiore: e i motivi sono molteplici. Innanzitutto, anche qui ha un peso significativo lo stesso tratto che abbiamo menzionato solo poche righe fa, ossia la superiore potenza dell’impianto rispetto a un tradizionale aspirapolvere. In secondo luogo, e forse con ancora maggiore importanza, va considerato il posizionamento dell’unità centrale (quella parte dell’impianto dove si trovano il motore, i filtri, e il sistema di raccolta della polvere aspirata).

Questa è solitamente collocata lontano dall’area abitata della casa, in un solaio, ad esempio; e questo significa che l’aria aspirata viene semplicemente spostata così com’è fino a raggiungere tale unità, e solo successivamente viene filtrata – ormai lontano da dove state pulendo. D’altro canto, con un aspirapolvere, l’aria viene filtrata, e in parte ri-immessa, direttamente nella stanza che state pulendo, il che ovviamente permette anche alla parte dello sporco e degli allergeni che supera i filtri di rientrare subito nell’aria che respirate.

Gli ultimi due vantaggi sono forse meno radicali, ma molto significativi, e sono vantaggi di comfort. Il primo deriva dal fatto, appena spiegato, che il motore e i filtri dell’impianto siano collocati in un solaio o in una cantina, lontano dalle stanze abitate; questo fa sì che il livello di rumore, durante l’aspirazione, sia infinitamente più basso e quindi meno disturbante e sgradevole. Il secondo consiste in una comodità d’uso: anziché trascinare per tutta la casa un pesante aspirapolvere, si sposta solamente un tubo leggerissimo, che si collega a ciascuna presa per pulire ogni stanza. Oltre a costare meno fatica, questo evita anche di sciupare i mobili urtandoli con l’aspirapolvere.