Il barbiere perfetto in dieci strumenti

Pochi, sempre meno: questa è la cosa che si può sicuramente dire se si parla dei negozi di barbiere. È un lavoro di artigianato, che richiede una preparazione serissima e una qualità dei risultati eccellente, e che si scontra con l’abitudine ormai invalsa di radersi personalmente; un lavoro ben diverso, nonostante le apparenti somiglianze, da quello del parrucchiere. Diversi gli scopi, diversa la clientela, diversa l’applicazione: e quindi, necessariamente, diversi anche gli strumenti. Escludiamo dal ragionamento quelli scontati, come le poltrone, gli specchi, i lavabi, e – ovviamente – il locale in cui esercitare la propria attività: qui sotto troveremo la lista dei dieci strumenti assolutamente fondamentali per svolgere l’attività del barbiere.

1. Forbici: Sì, sono ovvie – ma è forse meno ovvio, al profano, che per un barbiere professionista non basta un qualsiasi paio di forbici. Il minimo assolutamente indispensabile è di due paia, ma sarà difficile che bastino: oltre ad avere bisogno di lunghezze e lame diverse per i diversi tipi di lavoro, il barbiere dovrà averne sempre a disposizione un paio affilato, e le lame tendono a perderlo molto rapidamente.

2. Rasoi elettrici: Sono moltissimi i tipi di acconciatura e taglio moderni per i quali è necessario svolgere almeno una parte del lavoro con il rasoio elettrico, per scolpire la chioma come desiderato. Sebbene i modelli a batteria siano molto popolari, un professionista farà meglio a preferire un rasoio alimentato a corrente, che offre un’affidabilità ben maggiore.

3. Regolatori: ci sono lavori – le finiture precise di un pizzetto, le sfumature sul collo – per cui l’uso di questi piccolissimi rasoi elettrici è quasi irrinunciabile. Ancora più facile, in questo caso, essere tentati dai modelli alimentati a batteria; ma confermiamo che un modello a corrente elettrica è decisamente più sicuro, e non ci lascerà mai a terra nel momento del bisogno.

4. Pettini: Per il profano, tutti uguali: per l’esperto, una selva di strumenti diversissimi fra loro, con scopi e utilizzi addirittura incompatibili. Non c’è barbiere che possa lavorare al meglio senza almeno due o tre pettini di tipo diverso, e più spesso gliene occorrerà almeno una decina, alcuni per regolare, altri per tagliare, e altri ancora per acconciare.

5. Asciugacapelli. Non c’è molto che si possa dire, per una volta, su questo strumento: anche i modelli professionali, ormai, hanno poco in più rispetto a quelli molto sofisticati che sono in commercio nei normali centri commerciali. Sarà semplicemente bene sceglierne modelli con molte possibilità di regolazione di potenza e calore, e ancor più che siano solidi e potenti, dato l’uso intenso.

6. Rasoi. I rasoi da barbiere: uno strumento ancora classico, anche oggi. Il barbiere non può farne a meno, che sia per scolpire i capelli o per la più perfetta delle rasature: il mercato ne offre svariati modelli, a seconda delle specifiche esigenze.

7. Spazzole. Certo, servono di più ad un parrucchiere che ad barbiere: ma restano in ogni caso degli strumenti essenziali anche per quest’ultimo. Fra i propri utensili da lavoro sarà bene averne almeno due o tre, di diversa tipologia.

8. Prodotti per l’acconciatura. Siamo anche qui di fronte ad un tipo di prodotto che il parrucchiere per signora usa molto più spesso, e in maggior varietà, rispetto al barbiere: ciò non toglie che anche quest’ultimo non possa fare a meno di conoscere e usare qualche tipo di lacca, gel, e in generale prodotto per la cura del capello e la finitura dell’acconciatura, specialmente con la clientela moderna.

9. Oli e Spray igienizzanti. Non ci dovrebbe essere nemmeno bisogno di sottolineare che gli strumenti del barbiere, vista la loro specifica funzione, devono essere un perfetto esempio di pulizia nonché di efficienza. Per questo motivo, il barbiere avrà sempre a disposizione detergenti e lubrificanti appositi, così da mantenerli in condizioni del tutto impeccabili.

10. Talco e pennello. Cosa c’è di più piacevole, finito il taglio dei capelli, di una bella spazzolata sul collo con un leggerissimo pennello intriso di talco? Anche se ha un sapore un po’ retrò, il buon barbiere ne disporrà sempre, pronti, per fare ai suoi clienti questa piccola coccola finale.